HOME             RESEARCH             TEAM             BIO             PAPERS           COURSES             AWARDS            MEDIA            PROJECTS           FACILITIES

RESEARCH





MILESTONES


Kick-off:       15 Aprile 2021
End date:    Aprile 2023






 

   E-crome: biosensori su carta wireless per la telemedicina in
   oncologia e la misura di emocromo ed elettroliti


    






RegioneLazio

lazioinnova



Progetto realizzato con il contributo di:
Regione Lazio, Lazio Innova.

POR FESR Lazio 2014-2020.
Avviso pubblico "Progetti di Gruppi di Ricerca 2020".


TEAM

Prof.ssa Fabiana ARDUINI

Prof.ssa Cecilia OCCHIUZZI
Dott.ssa Viviana SCOGNAMIGLIO
Dott.ssa Mattea C. CASTROVILLI
Dott. Armando ORLANDI
Prof. Pierpaolo LORETI




COLLABORATIONS





 
Background

La quasi totalità dei trattamenti antineoplastici orali, somministrati a domicilio, ed endovenosi, infusi nelle unità assistenziali di oncologia medica, possono determinare una limitazione delle fisiologiche funzionalità midollare, epatica e renale. A fronte di ciò la determinazione periodica dell’emocromo (emoglobina, conta piastrinica e formula leucocitaria) e degli elettroliti plasmatici (potassio, sodio, calcio, e magnesio) risulta essere mandatoria al fine di un corretto monitoraggio della tossicità dei farmaci e di individuarne la più adatta posologia per ogni singolo paziente.
Negli ultimi anni l’introduzione di farmaci orali a bersaglio molecolare nel trattamento del carcinoma della mammella metastatico ormono-sensibile, come gli inibitori delle cicline chinasidipendenti 4/6 (CDK 4/6i) proteine modulatrici del ciclo di divisione cellulare, hanno rivoluzionato il trattamento di una delle patologie oncologiche più frequenti. A fronte dell’introduzione di tali farmaci con un significativo miglioramento della sopravvivenza delle pazienti, si è assistito ad una ridotta ospedalizzazione, ma alla contestuale necessità di un attento monitoraggio della crasi ematica e degli elettroliti, principalmente nei primi 4-6 mesi di trattamento al fine di monitorare la tossicità specifica di questi farmaci ed individuarne il più corretto dosaggio.
I CDK 4/6i (ribociclib, palbociclib e abemaciclib) presentano, oltre ad una significativa attività antineoplastica, una specifica inibizione dei precursori midollari causando neutropenia e tossicità cardiologica (legata esclusivamente al ribociclib) con incremento del tratto QT dell’elettrocardiogramma che può determinare alterazioni, anche aneddoticamente fatali, del ritmo cardiaco. Questo spettro specifico di tossicità rende necessario il monitoraggio dell’emocromo, della formula leucocitaria e degli elettroliti plasmatici, la cui omeostasi è essenziale per la corretta contrazione miocardica.


Aims

Sviluppo di:

  • Piattaforma biosensoristica su carta per emocromo ed elettroliti.
  • Potenziostato NFC.
  • App e Cloud per Sanità Digitale.
  • Sistema di condivisione/trasmissione sicura dei dati.
Benefici:
  • Qualità della vita.
  • Risparmio di tempo.
  • Economicità.
  • Qualità del servizio.



ACHIEVEMENTS

 





DISSEMINATION

5 Luglio 2021
Kick-off Meeting




PUBLICATIONS
Journals





Conferences






Books Chapters





AWARDS




PRESS RELEASE